Viaggio

Guadarrama. Circolare invernale sul Pico del Nevero

Guadarrama. Circolare invernale sul Pico del Nevero. La neve non cambia solo il paesaggio, ma lo rende meraviglioso. Se il tempo ti accompagna e l'inverno è già apparso, attraversa il Pico del Nevero con quelle vedute del Lago artificiale di Lozoya e all'altopiano castigliano mostrano che ilSierra de Guadarrama Ha ancora percorsi pittoreschi con splendidi paesaggi oltre le Lagune del Peñalara o il sovraffollamento del porto di Cotos.


Lozoya sullo sfondo
Lozoya sullo sfondo

Pico del Nevero

Puoi salire al Pico del Nevero da diversi punti, ma forse uno dei più comodi è il Area ricreativa di Las Lagunillasnel Porto di Navafría, un buon posto per parcheggiare e punto di incontro per molti sciatori di fondo. Da lì, attraverso una pineta lungo un sentiero pianeggiante, sale gradualmente verso El Nevero.


ascensione

Il sentiero che attraversa la pineta è praticamente pianeggiante, ma poco dopo averlo lasciato inizia una delle parti più "verticali" della salita, accanto a un ruscello sepolto dalla neve e nel nostro caso è stato il punto in cui è iniziata un'enorme bufera di neve che quasi non ci ha permesso di camminare. Questa parte del palco è dove devi camminare lentamente ed evitare sforzi inutili, poiché la cima non è lontana ma la parte più complessa e più stanco arriva subito dopo aver attraversato la cima del Nevero.


bufera di neve

Una volta raggiunto il ruscello, appare una recinzione in cui devi andare a sinistra fino a raggiungere un'enorme spianata per raggiungere il Pico del Nevero, in fondo e con venti di oltre 100 km / h. Questi venti sono occasionali e non devono verificarsi normalmente, quindi per questo tipo di risalite è sempre opportuno utilizzare tutto il materiale anche se non lo si utilizza, perché non si sa mai.


la parte superiore

Sulla cima del Nevero c'è un casa demolita dove rimangono solo le sue fondamenta e parte delle sue mura, un luogo perfetto per ripararsi dal vento e per poter fermare il tipico ristoro. È qui che il 99% delle persone che arrivano a questo picco rimangono, ma se continui in avanti un grande taglio nella montagna ti aspetta per lasciare il posto a una piccola valle con una laguna invernale ghiacciata. Prima di raggiungere queste lagune devi tornare indietro con il taglio ramponi, poiché la discesa è abbastanza verticale.


Scendendo dall'alto

Una volta giù, è possibile fare un po ' percorso / deviazione opzionale praticare l'arrampicata, le cascate o semplicemente per divertirsi al fine di circondare questa parte della montagna. Se non sei un esperto, evitalo, poiché può essere complicato se decidi di salire sulla parete sud.


Deviazione opzionale

Inizia nelle piccole lagune ghiacciate la parte più stanca soprattutto in inverno, poiché la neve è di solito molto più morbida e la strada che rimane è un costante aumento e discesa parallela al Pico del Nevero, picco che lasceremo sempre alla nostra sinistra. Certo, il paesaggio merita di fare questo "leg breaker".


Pico del Nevero
Carlos, Miguel, Lago e Javier

Poco altro possiamo dire su questo itinerario, qualcosa di impegnativo per quelli che di solito non vanno in montagna e da media difficoltà senza alcuna complessità tecnica per coloro che la frequentano. Un percorso per tutti, particolarmente attraente in inverno e ricorda, la neve non cambia solo il paesaggio, ma lo rende meraviglioso. Javier Blanquer

Dati pratici

Quando andare

Se stai cercando la neve al massimo, febbraio e marzo sono i mesi migliori. Ultimamente la Sierra de Guadarrama lascia poca neve a dicembre e gennaio.

Come arrivare

Devi raggiungere il chilometro 11 della M-637 da Lozoya verso il porto di Navafría. Proprio c'è un parcheggio nel Area ricreativa di Las Lagunillas, punto di partenza della traversata.

Cosa indossare

Dato che proponiamo un itinerario invernale, vediamo il materiale necessario per questa volta.

  • Ramponi.
  • Una piccozza da ghiaccio
  • Grissini.
  • Vestiti invernali Occhio con il vento dall'alto, può fare molto freddo.
  • Cappellino e guanti (consigliati due paia).
  • Stivali invernali
  • Occhiali da sole.
  • Ghette.
  • Cibo e acqua per il percorso.
  • GPS. Parte della strada è segnata, ma dall'alto scompare, quindi è facile perdersi.

opzionalmente:

  • Casco per sicurezza.
  • Corda.
  • Harness.
  • Buone gambe.

Video: Madrid desde el aire: El viejo Guadarrama (Febbraio 2020).