Viaggio

Pass'Aran stage 2. Estagnous - Maison du Valier

Pin
Send
Share
Send
Send


La seconda fase di Pass'Aran, dal rifugio di Estagnous a Maison du Valier, è il più atipico di tutti. È praticamente tutta in discesa a meno che non si intraprenda la salita nella prima ora per Mont Valier, 2.838 m di altezza. Per coloro che soffrono nelle discese non è una buona notizia, ma per chi ama il paesaggio scoprirai la bassa montagna, con boschi di faggi e nocciole ricoperti di muschio e un bellissimo ghiacciaio antico all'inizio del palco.


Pass'Aran Stage 2

La seconda tappa del Pass'Aran è a del più semplice per essere principalmente giù. Fortunatamente la strada è in buone condizioni, il che rende le gambe non soffrire troppo. Inoltre, la strada presenta bruschi cambiamenti paesaggistici che la rendono non solo bella ma anche molto divertente.

Il percorso inizia quando preparano la colazione al Rifugio Estagnous, tra le 7 e le 8 del mattino, perfetto sia per la corsa Mont Valier o inizia la discesa verso Maison du Valier. Se decidi di fare il percorso classico, inizia dietro al rifugio con un sentiero con segni gialli, un sentiero che sale un pendio fino al passo del Col de Pecouch, a 2.462 m di altezza.


Stage 2 Pass'Aran - Rifugio Estagnous

L'inizio della tappa è una salita leggermente ripida, ma poi facilmente dimenticata quando vedi la lunga discesa che segue poco dopo. Dal passaggio del Col de Pecouch al Etang de Milouga c'è un terreno roccioso che avrebbe potuto essere un antico ghiacciaio e ciò non dovrebbe richiedere più di un'ora. In questa sezione ci sono punti in cui puoi trovare oggetti di scena artificiali, soprattutto vicino al lago, poiché lì la discesa è molto più verticale.


Stage 2 Pass'Aran - Etang de Milouga

Una volta nell'Etang de Milouga puoi vedere sullo sfondo il Etang de Araueeh, una delle migliori viste dell'intero percorso. Un lago di fronte a un altro e incollato a loro cime di oltre 2.500 m. Qui a volte arriva la nebbia creando un'atmosfera degna dell'unanovela di Tolkien.


Pass'Aran Stage 2

Lasciati indietro i laghi, inizia una leggera salita e un sentiero praticamente pianeggiante su prati verdi. Sulla sinistra puoi vedere un forte torrente creato dallo scarico dei laghi e da diverse cascate. Poco dopo aver raggiunto il Cabane du Taus, un piccolo rifugio nel caso la cosa diventasse brutta.


Tappa 2 Pass'Aran - Cabane du Taus

A questo punto i Pirenei francesi iniziano a mostrare tutta la sua bellezza. Un verde abbagliante, un mare di nuvole e diverse creste che sfidano il cielo. Sullo sfondo, il rumore di diverse cascate e l'aria che colpisce le felci e le piante che abitano questo piccolo paradiso.

Dopo la cabina si raggiunge una deviazione dove si deve prendere il sentiero a sinistra, scendendo per un lungo zigzag e questo va giù al rifugio. Qui si lascia l'indicazione gialla della strada per tornare a prendere la segnalazione rossa e bianca del GR 10 dell'incrocio Pass'Aran.


Stage 2 Pass'Aran

Nella discesa puoi vedere la spettacolare sinistra in basso Cascata Muscadet. È forse a questo punto dell'incrocio che puoi vedere i drastici cambiamenti nel paesaggio che passano da aree coperte di nocciole, pini e felci per entrare in un foresta di faggi degnò una scena di elfi del Signore degli Anelli. In questa parte dell'incrocio le rocce sono ricoperte di muschio e la vegetazione sembra essere presa da una giungla in Costa Rica, è semplicemente come vivere un sogno, è davvero spettacolare.


Stage 2 Pass'Aran

Una volta scesi si raggiunge un'imponente cascata e il percorso inizia ad andare parallelo al fiume fino al rifugio. Questa intera sezione è sotto la protezione della foresta, di solito in ombra, ma con il pensato di essere all'interno di un paesaggio da fiaba.

Puoi fermarti e goderti le cascate o le cascate. Questa parte dei Pirenei è così bagnata che ti senti sempre bagnata. Se ha piovuto questa sezione è solitamente piena di fango ed è facile scivolare, quindi devi stare molto attento a non cadere.


Fase 2 - Cascata a Pass'Aran

Questa sezione è direttamente alMaison du Valier, a 950 m di altezza, e ci sono diversi panorami per scattare belle foto. A volte la foresta si apre ed è possibile vedere la cascata occasionale di diverse storie in alto.

Poco dopo raggiungi il rifugio, che troverai vicino al fiume, sulla riva sinistra. Per accedervi hanno abilitato diversi piccoli ponti dalla riva sinistra. Questo rifugio non è solo eccellente, ma moderno. Direi che è piuttosto un hotel e un ristorante, dal momento che è possibile accedervi in ​​auto.

difficoltà: Basso
distanza: 12,3 km
Durata approssimativa (i / v) : 3 ore
Altitudine massima: 2.838m

Con una lunga discesa una piccola salita non ha nulla di sbagliato. Il Mont Valier è il punto più alto di tutto il Pass'Aran, quindi è molto comune intraprendere una salita alla sua cima e vedere tutti i laghi che lo circondano a meno che il mare di nuvole non lo impedisca.


Mont Valier

Con quanto è bello l'attraversamento lungo la strada segnata dal faro giallo, la cosa logica è ignorare questa opzione a meno che tu non abbia scalato il Mont Valier e steccato le recinzioni. La mappa ufficiale segna questo percorso con una linea tratteggiata rossa e bianca. Poche persone di solito fanno questa sezione, tranne per il fatto che vieni in questo rifugio solo per scalare il Mont Valier.

Questi sono i nostri consigli sulla seconda tappa della traversata circolare del Pass'Aran:

Maison du Valier (950m)

È il rifugio più moderno dei 5. Dormi nei letti con il tuo cuscino, lenzuola e coperte. Il servizio non è dei migliori, ma ne vale la pena.

  • Valuta fuori dal passaporto Pass'Aran. Notte a € 52 e mezza pensione a € 62
  • Cena ben presentata ma scarsa
  • La colazione è dalle 7:30
  • All'ultimo piano, sopra il ristorante, c'è uno spazio ideale per avere qualche Gin Tonics
  • C'è corrente elettrica quindi è possibile caricare batterie o cellulari
  • Non c'è internet ma la copertura
  • I loro letti hanno ciascuno il loro cuscino e le loro lenzuola
  • È possibile accedervi in ​​auto
  • Occhio al prezzo delle bevande e il cibo da parte

Stage 2 Pass'Aran - Maison du Valier

Sulla rotta

  • Sulla mappa 2014/2015 del Casa editrice alpina Il palcoscenico è segnato in giallo. Nelle precedenti edizioni in rosso
  • Può essere fatto in meno tempo rispetto ai segni ufficiali della mappa
  • Sebbene inizialmente la pendenza sembri elevata, la discesa è su una strada eccellente, stretta in più tratti, ma senza eccessive difficoltà

Foto del percorso

stampa qui per vedere tutte le fotografie del percorso o se preferisci, puoi anche vederle su Flickr.


Clicca qui per vedere la terza fase

Assicurazione di viaggio

Per un viaggio come questo è meglio stipulare un'assicurazione. IATI ci offre a offrire ai follower Viaggia gratis. Viaggiare non ti esonera dall'avere un incidente, dal bisogno di un medico, di un trasferimento o di cure mediche. Non giocarci, controlla l'assicurazione di viaggio facendo clic sul banner e avrai a 5% nella tua assicurazione per essere un lettore di Travel gratuitamente. Se vuoi maggiori informazioni clicca qui.

Pin
Send
Share
Send
Send