Viaggio

Sierra de Cazorla. La cornice incomparabile del fiume Borosa

Fiume Borosa si trova nel telecomando Sierra de Cazorla, provincia di Jaen. Come ogni viaggio in questa regione, non solo lo dedichiamo alla pratica dell'escursionismo, ma ne approfittiamo per acquistare un eccellente olio d'oliva e alcunisalsicce fatte a mano di scandalo, per non parlare del fatto che in questa zona della Spagna le tapas non vengono pagate ... Con tutto ciò, cerco sempre il tempo di tornare e ultimamente sono state 3 volte negli ultimi 2 anni, per qualcosa che sarà. Molto semplicemente, La Sierra de Cazorla è un'impareggiabile cornice da non perdere e il fiume Borosa è uno di questi.


Fiume Borosa

Sierra de Cazorla. La cornice incomparabile del fiume Borosa

Fiume Borosa. Avviso ai navigatori

Il percorso del fiume Borosa è per lo più pianeggiante, con poche pendenze ripide, fino a raggiungere la zona del Centrale idroelettrica. Da questo luogo in cui non consigliamo di prendere bambini. In genere, le persone che hanno poco tempo fanno semplicemente una piccola parte del percorso fino a raggiungere il Chiuso di Elia, che, come suggerisce il nome, è una parte a cascata del fiume adattata da assi di legno e piuttosto bella. Da qui ritorna da dove viene.

Un'altra parte dei camminatori fa il percorso pieno ma solo un modo e assumere i servizi di a 4×4 raccoglierli alla fine ed evitare quindi di percorrere gli oltre 15 chilometri che ci sono intorno, anche se in discesa.

Come ultima opzione è tornare indietro lungo il percorso percorso e accumulare così più di 30 chilometri di trekking. È precisamente il percorso che descriveremo oggi.

Se sei più forte, mi spingerei verso il percorso della Punta del Águila, che corre lungo il fiume Borrosa nel suo tratto finale.

Percorso del fiume Borosa

L'inizio del percorso inizia da a Allevamento ittico, che è nel Maria Angela Hill vicino al Rio Borosa stesso, a circa 12 chilometri da Arroyo Frío, un piccolo villaggio da cui dipende La Hiruela. In questo allevamento ittico abbiamo tre parcheggi e proprio nel più piccolo, dove si trova il fiume, inizia il nostro percorso.

Passeremo accanto a un luogo curioso vicino a un ponte chiamato Piega del fiume Borosa, in un luogo noto come Los Caracolillos. Questa piega è formata da diversi strati geologici completamente diversi che sono ovvi.


Fiume Borosa

Il percorso nei suoi primi chilometri corre lungo una strada sterrata abbastanza piatta, iniziando dalla sua parte di sinistra e andando dall'altra parte in diverse occasioni. Finora il viaggio diventa un po 'monotono, salvando le splendide viste che il fiume Borosa ci offre. Questo finisce per arrivare al Chiuso di Elia, un piccolo canyon in cui è stato installato un passaggio pedonale sospeso in legno in modo da poter passare sul fiume Borosa.


Chiuso di Elia

Dopo la Cerrada de Elías inizia un pendio di poca difficoltà e con una splendida vista sulle montagne di Cazorla, come il Puntone delle capre e il Eagle Strut.


Percorso lungo il fiume Borosa

A circa 8 chilometri dall'inizio raggiungiamo il Centrale idroelettrica. Siamo rimasti piuttosto scioccati dal fatto che diversi veicoli 4 × 4 siano arrivati ​​qui per raccogliere passeggeri che scendevano dai Laghi o provenivano da La Cerrada. Ha una certa logica dato che in questo modo questo percorso è percorribile per tutti i tipi di pubblico, ma coloro che sono veramente alpinisti tolgono tutta la grazia.


Centrale idroelettrica

Dalla centrale inizia la vera salita, ma a sua volta è la parte più bella del percorso, anche se ci separiamo un po 'dal fiume Borosa. Attraverseremo diverse piscine che in estate dovrebbero essere una delizia per farvi il bagno (se poteste ...). Saremo anche incollati a pareti rocciose alte più di 100 metri che ci faranno ombra nei giorni più caldi.


Percorso lungo il fiume Borosa

E finalmente arriviamo a Salto d'organo, una cascata alta oltre 100 metri che purtroppo era quasi asciutta. Le immagini sono di aprile, quindi suppongo che il mese di febbraio / marzo sia il mese migliore per visitarlo. Tuttavia, l'acqua in questa cascata dipende dal Bacino idrico, quel giorno era chiuso ma il suo flusso doveva superare.


Salto d'organo

Dopo il salto inizia la pendenza più dura della giornata fino a raggiungere il tunnel che portano l'acqua incanalata alla centrale idroelettrica. È una parte in cui ti diverti molto e ti consiglio di portare una torcia poiché ci sono luoghi completamente bui.


Ingresso ai tunnel - Inferiore

Dopo aver attraversato i tunnel raggiungiamo un posto molto più verde del precedente e suppongo che la differenza di quota abbia a che fare con tutto questo. Da qui ci separa a malapena chilometro e mezzo dal serbatoio degli organi. Un luogo ideale dove fermarsi e fare uno spuntino.


Percorso lungo il fiume Borosa

Dal bacino prendiamo la strada per il Laguna di Valdeazores, situato a 4 chilometri. C'era un'opzione situata a 3 chilometri di distanza che era la nascita di Aguas Negras, ma quel giorno non avevamo voglia di andare oltre, lo lasceremo per la migliore occasione.


Bacino idrico

La strada che separa il serbatoio dalla laguna attraversa una foresta di pini senza trascendenza, in cui può guidare un veicolo 4 × 4 che viene a raccogliere i camminatori. Il lago è un po 'arginato, quindi è probabile che sia una vecchia palude.


Laguna di Valdeazores

Da qui possiamo solo piangere 😀. Dobbiamo voltarci e attraversare di nuovo il letto del fiume Borosa. Per i fortunati che hanno noleggiato il 4 × 4 il tuo percorso sarà terminato qui.


Percorso lungo il fiume Borosa

Dati pratici

Quando andare

Se vogliamo vedere le cascate in tutto il loro splendore, dobbiamo andare all'inizio della primavera, quando il fiume porta il suo massimo flusso e il Salto d'organo È il re del percorso. In estate fa di solito molto caldo e poiché il bagno è proibito, ci leccheremo le labbra fino in fondo.

Come arrivare

da Cazorla città, dobbiamo fare rotta per la città vicina di La Hiruela e da questo senza lasciare la strada a Torrente freddo dopo aver superato un passo di montagna e innumerevoli curve. Lasciata quest'ultima città, seguiamo la strada fino a quando non vediamo una deviazione verso a Allevamento ittico, dove ci sono tre parcheggi dove possiamo lasciare il veicolo.

Chi può venire su questa rotta?

È un percorso adatto a tutto il pubblico, dai bambini agli anziani. Tuttavia, lo consiglio a questi due tipi di persone avvicinati fino al Chiuso di Elia, poiché il percorso è molto lungo.

Diverse aziende si impegnano a rafforzare questo percorso fornendo un servizio di trasporto alla fine di questo, salvandoci dal tornare dallo stesso percorso poiché questo Non è circolare.

Dove alloggiare?

Abbiamo scelto Cazorla come città base, poiché offre tutti i tipi di servizi ed è una città davvero carina. L'hotel scelto era La Peña de los Halcones, molto economica e con una colazione molto ricca.

Video: El corazón de la tierra, Cazorla, la Iruela y Vadillo Castril, Jaén (Febbraio 2020).