Viaggio

Nicaragua. Tartarughe sul fiume Escalante

Pin
Send
Share
Send
Send


Tartarughe nel fiume Escalante. Poco più di un secolo fa, ex esploratori britannici sono entrati nella giungla africana cercando di scoprire nuovi luoghi da portare nella "moderna" Europa. Al giorno d'oggi, quelli di noi che continuano a sognare queste avventure e vivono in angoli come la vecchia Europa sono contenti di cercare su internet siti isolati, con poco turismo e che difficilmente compaiono nelle principali guide di viaggio.


tartarughe

Rifugio della fauna selvatica del fiume Escalante-Chacocente, un nome un po 'lungo e complesso da pronunciare per chi parla inglese è uno di quei posti, un luogo che senza sapere dove stavamo andando abbiamo deciso una volta in Nicaragua di lasciare i canoni, come facciamo di solito la verità, per deviare su una strada sterrata, pieno di buche e diversi fiumi da attraversare senza sapere davvero se ciò che vedremo ci piacerebbe.

Inutile dire che indossavamo un 4 × 4, una Suzuki nuova di zecca, da quando abbiamo girato un paese come questo o indossato uno, o sei condannato a non vedere quasi nulla in questo luogo spettacolare.

Il Lonely Planet, una delle guide di riferimento dedica a malapena alcune righe, ma ciò non significa che visitare un posto come questo non segna l'intero viaggio.

Lasciamo il vulcano Masaya lungo Rivas, prendendo la panamericana fino a raggiungere un ponte ombreggiato, stretto per la gente del posto, chiamato Ochomongo, al chilometro 77, dove svoltiamo a destra su una strada di quelli che pensi, è questa una strada? Sicuramente ci sbagliavamo !! Dopo aver preso diverse barche e aver smistato le pietre in modo efficace, eravamo sulla strada per El Astillero, che sebbene non ci siano segni, ci ha detto un brav'uomo, calmati, sei sulla buona strada.


Sulla strada per El Astillero

Per 38 chilometri colpiamo le barche e attraversiamo due fiumi, una pista che nella stagione delle piogge sembra essere poco pratica, ma per fortuna era agosto, il mese di vacanze spagnolo, a volte si sposa bene con il tempo di alcuni paese tropicale

Sulla strada per El Astillero prendemmo un cubano locale, che insegnava baseball in una scuola della zona, che andò anche a El Astillero. La prima cosa che ci ha detto è stata, occhio, ecco traffico di droga e a volte l'esercito pattuglia le spiagge ... Che bello, già spaventato solo per salire in macchina gratuitamente ... Inoltre, ci ha aiutato a conoscere come il paesaggio della zona sta cambiando a causa dell'acquisto di terreni da parte di miliardari americani, da Infatti, passiamo accanto al castello di Grayskull, un'imponente dimora situata nella parte più alta di una delle colline che si trova a pochi passi dalla spiaggia.


El Astillero

Dopo aver lasciato il personaggio in questione, cerchiamo un hotel, che ingenuo, se esiste un solo hotel! Hotel Las Hamacas, con il monopolio al momento, a meno che tu non voglia pagare centinaia di dollari in un complesso a pochi chilometri di distanza all'interno.


Hotel Le amache

Una volta lì abbiamo chiesto al proprietario dell'hotel, che tra l'altro, tranne due surfisti eremiti, era completamente vuoto, sulla possibilità di vedere tartarughe. Abbiamo ricevuto una piccola risposta positiva da parte tua, tartarughe in questa stagione? L'uomo non dovrebbe stare molto bene, ho pensato, dal momento che quando abbiamo preparato il viaggio un articolo su Internet ha indicato il contrario. Con il rifiuto, abbiamo fatto una passeggiata lungo l'enorme spiaggia di El Astillero pensando che i 38 km percorsi sarebbero stati vani.

Diverse ore dopo, dopo aver meditato con un calore soffocante nella stanza, abbiamo preso tutti i fari e i fari per vedere se potevamo vedere qualcosa di notte sulla spiaggia. Camminammo verso nord, verso la riserva, completamente buio, non vedendo altro che la luce della luna sulle onde luminose. Dopo un po 'arrivammo alla foce di un fiume, un fiume che non conoscevamo la profondità, la sua larghezza o il contenuto, i coccodrilli? ... Suppongo che siano di quelle cose che, per il desiderio o il desiderio di vedere qualcosa, abbiamo deciso di attraversarlo. Fortunatamente, il fiume non era largo più di 20 metri e profondo mezzo metro, dai, un piccolo torrente può essere considerato in queste latitudini.


El Astillero - Escalante River

Costeggiamo una scogliera piena di granchi con le onde che si infrangono incessantemente fino a diversi chilometri dopo, dopo un'altra lunga spiaggia, abbiamo visto una luce sullo sfondo. Che strano, a sinistra abbiamo il mare, a destra nella giungla con tutti i suoni degli animali, ma una luce? Se la città più vicina si trova a decine di chilometri ... Mentre camminavamo eravamo preoccupati, forse paura, dato che potevano provenire da ladri di uova di tartaruga, spacciatori o un semplice pescatore che camminava. Improvvisamente, la crepa di un ramo alla nostra destra e a uomo vestito militare Con la sua M16 ci ha fatto fermare. Cosa ci fai qui? Da dove vengono? L'inquietudine divenne un po 'spaventosa, ma vedendo almeno un'uniforme sapevamo che stavamo parlando con uno dei bravi ragazzi. di El Astillero Abbiamo detto e, naturalmente, è stato sorpreso. Sono un po 'incoscienti, la gente è lontana, accompagnami, ci ha detto.

Mentre camminavamo lungo la spiaggia come se fosse un sogno, dozzine di pacchi strisciavano lentamente, tartarughe! Dozzine di tartarughe. Con gli occhi spalancati e quasi ignorando il soldato, ci siamo dimenticati del disordine in cui eravamo entrati. Il soldato ci portò al posto di comando dove una persona gentile, un po 'sorpresa di vedere i turisti, spiegò il motivo della militarizzazione nell'area, ovviamente a causa del traffico di droga, e ci accompagnò a vedere il schiusa delle tartarughe, un'esperienza unica.


tartarughe

In particolare, uno di loro ha scavato un enorme buco in cui ha deposto le uova con uno sforzo incredibile. Il tempo che abbiamo trascorso lì è volato via, ma abbiamo dovuto tornare indietro allo stesso modo e con un mare sempre più infuriato. Sulla via del ritorno, sulla scogliera dovevamo camminare con grande cautela da quando la marea era salita. Inoltre, il fiume ha dovuto attraversarlo di nuovo e ha raddoppiato la sua profondità, quindi gli zaini e le lanterne li hanno portati al "volo", ma ne è valsa la pena.

Arriviamo in hotel, già all'alba, aspettando il prosciutto di emergenza del buon viaggiatore, e prepariamo il percorso il giorno successivo, San Juan del Sur, ma questo è un altro viaggio ed è un'altra storia. Javier Blanquer

Dati pratici

Quando andare

Il Nicaragua è un paese tropicale con grandi differenze a seconda della regione in cui ti trovi. La costa del Pacifico è secca e calda, l'interno montuoso è umido e la costa caraibica è estremamente umida e calda. Eravamo in agosto e il tempo era incredibile.

Come arrivare

Da Rivas prendere l'autostrada Panamericana fino a raggiungere il chilometro 77, dove si trova il ponte Ochomongo. Lì gira a destra e percorri una strada sterrata adatta solo per 4 × 4 per 38 km.

Cosa indossare

Se hai intenzione di vedere le tartarughe non puoi perderti le lanterne e, come una piacevole raccomandazione, porta del cibo, in città non c'è nulla, tranne un piccolo negozio.

Dove dormire

Puoi accamparti sulla spiaggia o dormire nell'unico hotel in città Hotel Las Hamacas.

Assicurazione di viaggio

Per un viaggio come questo è meglio stipulare un'assicurazione. IATI ci offre a offrire ai follower Viaggia gratis. Viaggiare non ti esonera dall'avere un incidente, dal bisogno di un medico, di un trasferimento o di cure mediche. Non giocarci, controlla l'assicurazione di viaggio facendo clic sul banner e avrai a 5% nella tua assicurazione per essere un lettore di Travel gratuitamente. Se vuoi maggiori informazioni clicca qui.

Video: Perché ci propongono un calmante prima della frontiera? Nicaragua che succede? (Marzo 2020).

Pin
Send
Share
Send
Send