Viaggio

La Spagna. Il massiccio di La Sagra

Il picco di La Sagra È una montagna situata nel nord di Granada, adiacente alle province di Murcia e Jaén. Appartiene alla Sierra con lo stesso nome e per localizzarci, è relativamente vicino al Sierra de Cazorla. loro 2.383m di altitudine emergono senza alcuna barriera naturale, motivo per cui i forti venti regnano solitamente nella loro cima. È una destinazione abituale per gli alpinisti residenti in Murcia e Alicante, poiché per vicinanza, è la vetta che ospita più neve durante l'inverno.


La Sagra

La sua ascensione è relativamente semplice, nonostante la sua 1000m di irregolarità. Ha solo sezioni con molta inclinazione tra 1900m e 2200m. Essendo molto esposti, le calotte glaciali si formano durante l'inverno e talvolta accumulano molta neve, quindi dobbiamo prendere le dovute precauzioni. In estate non ci sono problemi, forse la mancanza di acqua MrGreen.

La Spagna. Il massiccio di La Sagra

Il nostro percorso inizia dal gruppo di case chiamato Fattoria del Collado de Abajo (1470m), a soli 12 km da Il Puebla di Don Fadrique (Granada), dove c'è spazio per parcheggiare circa 20 auto nella grondaia, dal momento che non c'è parcheggio per questo scopo. Da qui una traccia va nella direzione della Sagra senza alcuna perdita. Questa pista è curiosamente chiusa con un cancello con un segno di passaggio proibito. Questo non era il caso anni fa e suppongo che il proprietario della fattoria non sia molto divertente che la gente passi attraverso le loro terre. Certo, il lucchetto è bloccato, quindi suppongo che i tuoi amici avranno il diritto di accesso ... Se guardi, la porta ha i segni di centinaia di persone che l'hanno saltato, quindi non esitiamo ad essere ancora ... .

La strada è abbastanza larga nei primi chilometri, fino a diventare due percorsi abbastanza stretti. Non è segnalato, quindi fai attenzione, scegli quello a sinistra. Questo ti porterà sulla collina sinistra di La Sagra, che vedrai all'inizio del viaggio.


Traccia verso la Colora de las Viboras

Arrivato al Collado, per nome Hill of the Vipers, c'è un sentiero che sale la cresta verso l'alto. Siamo circa 1860m di altitudine. È un buon posto per fermarsi, poiché da questo punto inizia la parte più difficile.

La giornata ha cominciato a offuscarsi e chiarirsi, tendendo a coprire completamente. Secondo la parte meteorologica dovremmo avere almeno un margine prima delle piogge, ma con forti raffiche di vento, le nuvole provenienti da nord non impiegherebbero molto ad arrivare e iniziare a coprire l'intera area.


La Sagra

La parte peggiore del viaggio è che in pochissimo tempo possiamo vedere la cima di La Sagra, sempre nascosto da una fitta nebbia. Ci sono stati alcuni momenti in cui il sole è apparso con la tendenza a rimanere, ma i miracoli sulla montagna si verificano raramente e il nostro sogno è rapidamente crollato.


La Sagra

Continuiamo la salita, e allo stesso livello delle nuvole e consapevoli che quando verrà il momento non vedremo quasi nulla. Non è il momento di voltarsi, essendo già a 2100m. Certamente con il vento che faceva, la mia ragazza ha iniziato a fare abbastanza freddo (fa molto freddo) e se dovesse abbassare un po 'di più la temperatura avrei abbandonato il tentativo.


La Sagra

Già nella fitta nebbia, proseguiamo in avanti, senza vista, sperando solo di raggiungere la cima senza essere in grado di scattare nessuna bella foto.


La Sagra

Non vediamo più nulla e sappiamo dall'altitudine che siamo molto vicini alla cima, a circa 300 metri da esso. La cima di La Sagra è molto piatto e puoi percorrere quasi 2 chilometri senza variare la pendenza.


Sezioni finali

E raggiungiamo la cima e la foto è una poesia. La mia ragazza è gelida e non esita a nascondersi dal forte vento usando la pietra miliare che incorona la cima. Non è il momento delle celebrazioni, o per mangiare la merenda, è tempo di scendere rapidamente in modo che si riscaldi di nuovo. Il massimo si ottiene, con poco sforzo, ma andando piuttosto freddo. Peccato che non possiamo vedere i bellissimi paesaggi che lo circondano. Lo sarà di nuovo.


Top of the Sagra

Dati pratici Il massiccio di La Sagra

Quando andare

Situato nel nord di Granada, adiacente alla provincia di Murcia, è un massiccio isolato vicino alla Sierra de Segura. È normale trovare venti forti e in alcuni casi d'inverno cadono buone gelate, quindi dovremo averlo nonostante la sua facile ascensione. In estate può fare caldo, ma se siamo qualche giorno in spiaggia nel Mar Menor, venire in questo posto può essere molto gratificante, anche se non finiamo per scalare la montagna.

Come arrivare

Siamo arrivati ​​a La Sagra attraverso la provincia di Murcia, attraverso la strada che unisce Caravaca de la Cruz e Il Puebla di Don Fadrique, quest'ultimo nella provincia di Granada. Da Puebla c'è una strada verso Collados de la Sagra, a soli 500 metri dall'uscita del percorso.

Cosa indossare

Consiglio di portare un frangivento in qualsiasi momento dell'anno. In inverno ci sono alcuni passaggi che potrebbero richiedere l'uso di ramponi. Non c'è acqua sull'intero percorso, quindi provvedere al necessario prima della partenza.

Dove dormire

La città più vicina è La Puebla de Don Fadrique e ci sono alloggi rurali sulla strada per La Sagra.

  • Collados de la Sagra.
  • Alloggi Don Fadrique.
  • Hotel Puerta de Andalucía.

Video: Indipendentisti in piazza a Barcellona contro il re di Spagna (Febbraio 2020).