Viaggio

Rwenzori - Fase 5. Il campo di Hunwick al campo di Margherita

Pin
Send
Share
Send
Send


Siamo di fronte al palcoscenico più breve di tuttiRwenzori. Solo 5 chilometri e non molto dislivello. Puro stadio di acclimatazione e soprattutto per riservare tutta l'energia possibile per il prossimo stadio. Una tappa molto dura e dove culmineremo nel sogno di arrampicare Picco Margherita dal campo di Margherita.


Rwenzori - Fase 5. Il campo di Hunwick al campo di Margherita

Rwenzori - Quinta tappa. Hunwick's - Margherita Camp

Lo stadio che abbiamo dopo è un semplice metro di accumulo di affaticamento e comportamento in altezza. Siamo a malapena separati 4 ore tra il campo Hunwick di e quello di Margherita. Quest'ultimo famoso perché il principeLuigi Amadeo di Savoia Lo prese come base per la sua ascensione nel 1906.


Rwenzori - Fase 5. Dal campo di Hunwick al campo di Margherita - Mappa

In questo giorno la pioggia ci rispetterà per lasciare il posto a una nebbia molto fitta che ci lascerà senza visibilità a metà strada. In ogni caso, le prime 2 ore sono le più belle dell'intero palcoscenico.

Quinta tappa di Rwenzori

  • distanza: 5km
  • tempo: 4h
  • Ascesa totale: 710m
  • Discesa totale: 170m
  • Altitudine minima: 3974m
  • Altitudine massima: 4485m

Fai parte del campo di Hunwick nelle prime ore del mattino. Nonostante sia una tappa breve, dobbiamo arrivare presto al campo di Margherita poiché la tappa del giorno successivo inizia molto presto, tra le 2 e le 3 del mattino.


Rwenzori - Fase 5. Il campo di Hunwick al campo di Margherita

Davanti a noi abbiamo una giornata a intervalli nuvolosi a prima vista, ma il Mount Baker 4843m rimane nascosto. Lasciamo il campo scendendo lungo un sentiero che raggiunge una lunga passerella di legno. Questo è stato visto dal campo e ti porta sul bordo di un fiume che in seguito termina nel lago sottostante Kitandara.


Rwenzori - Fase 5. Il campo di Hunwick al campo di Margherita

Sul primo lago Kitandara il Mount Stanley È stato completamente riflesso. In bocca al lupo a noi dato che era il momento giusto che la luce del sole ci ha lasciato quel giorno. Questa è anche la posizione del campo di Kitandara (4020 m), gestito dalle spedizioni di Servizi alpinistici Rwenzori.


Rwenzori - Fase 5. Il campo di Hunwick al campo di Margherita

Anche il campo di Kitandara è semplicemente al confine con il lago. Da lì si sale un pendio leggermente scivoloso per raggiungere il secondo lago Kitandara. È in quel momento che abbiamo raggiunto una fitta nebbia e durante l'ora successiva, praticamente incollata al muro del Monte Baker, la nostra visibilità era zero.


Rwenzori - Fase 5. Il campo di Hunwick al campo di Margherita

Superata la fitta nebbia, ma con una visibilità di circa 100 m, ci stiamo avvicinando gradualmente al passaggio di Scott e da lì al campo di Margherita abbiamo a malapena 30 minuti. Mentre la giornata continuava brutta e la nostra acclimatazione buona, abbiamo accelerato il ritmo ma in modo intelligente. Prendere più aria del solito e senza fare sforzi estremi.


Rwenzori - Fase 5. Il campo di Hunwick al campo di Margherita

Giunti a Scott Pass, a circa 4330 m di altezza, decidemmo di non fermarci e accostarci direttamente al campo Margherita. Il passaggio non è un grosso problema, è solo un bivio che si collega con il Campo di Bujuku, l'altro modo per salire sul picco di Margherita.


Rwenzori - Fase 5. Il campo di Hunwick al campo di Margherita

Come ho detto prima, dal passo Scott al campo ci sono circa 30/45 minuti. Questa sezione inizia in un luogo roccioso, dove le canne perdono efficacia e dove le mani entrano in gioco. Anche così, questo tratto di strada passa rapidamente e torniamo su un sentiero normalizzato.


Rwenzori - Fase 5. Il campo di Hunwick al campo di Margherita

Alla fine vedremo quasi i primi stand del campo Margherita 4500m, con sullo sfondo il timbro del Monte Stanley. Coperto da nuvole e apparire di volta in volta davanti a noi. La cosa divertente è che questo campo, il primo ai piedi della Stanley, fu posto qui perché all'inizio del XX secolo, il ghiacciaio Raggiunse i suoi piedi.

Sono le 12:30 del mattino e ci aspetta una lunga giornata, con la mente concentrata sulla nostra sfida. Le schede della parte superiore della luna. E siccome il tempo è rimasto, la prima cosa che abbiamo fatto è stata preparare l'attrezzatura per l'arrampicata per il giorno successivo e poi abbiamo fatto un breve tour della zona fino a quando non abbiamo incontrato un gruppo di britannici che scendevano dall'alto. I primi alpinisti che abbiamo visto negli ultimi 3 giorni. Un gruppo di 4 persone, tutte molto stanche, sintomo di ciò che ci aspettava in poche ore ...


Video: ABASIMATTUSE OMULIRO E FORT PORTAL - Bapooca nabisago (Giugno 2020).

Pin
Send
Share
Send
Send