Viaggio

Percorso circolare di 3 giorni nei Pirenei (Bujaruelo - Ordesa)

Pin
Send
Share
Send
Send


Con uno dei paesaggi alpini più spettacolari dalla Spagna, questo percorso escursionistico è uno di quelli che raccolgono momenti epici e panoramici in grado di lasciarti a bocca aperta. questo Percorso circolare di 3 giorni nei Pirenei È uno degli incroci più completi che puoi fare vicino alla Val de Ordesa e che sicuramente ti lascerà di buon gusto.

Questo percorso circolare parte da Ordesa attraverso Bujaruelo fino al Rolando's Gap in Francia e termina con la salita del Monte Perdido, la valle di Ordesa e il prato.


Percorso circolare di 3 giorni nei Pirenei

Un viaggio molto completo

Tutto ciò che circonda il Parco Nazionale di Ordesa e Monte Perdido è meraviglioso. Le possibilità di sentieri escursionistici sono infinite e uno di questi, non così noto, è un percorso circolare di 3 giorni che copre luoghi come:

  • Torla - Ordesa
  • Campeggio Bujaruelo Valley
  • Refuge des Sarradets ou de la Brèche de Roland (Francia)
  • Glacier de la Bréche (Francia)
  • Rolando Gap (Francia - Spagna)
  • Goriz Shelter
  • Monte Perdido - 3.355m (vedi attraversamento per Monte Perdido)
  • Valle di Ordesa (vedi percorso di Ordesa fino all'equiseto)

È un percorso impegnativo in termini di distanza, parliamo di qualcosa di più 56 km, ma di scarsa difficoltà tecnica in estate. Non ha dislivelli eccessivi, poiché salgono a poco più di 3.000 metri in 3 giorni, ma ha due punti da evidenziare. La salita al Rolando Gap e al colossale Monte Perdido, la più grande pendenza dell'intero percorso.


Percorso circolare nei Pirenei
Elevazione del percorso circolare

Sono 3 giorni distribuiti tra l'uscita di Bujaruelo e il rifugio di Goriz, primo giorno. il secondo È esclusivo arrampicarsi e scendere dalla Lost Mountain. E il terzo giorno Deve scendere da Goriz alla valle di Ordesa.

Supporta fotocamera reflex per zaino universale
  • Realizzato in robusto alluminio
  • Perfetto per trasportare comodamente la fotocamera e accedervi rapidamente ...
  • Tieni le telecamere più pesanti sul mercato
72.99 EUR Vedi su Amazon

GIORNO 1. Bujaruelo - Rolando Gap - Goriz

Dati sullo stage

  • rampa: 1.500 m
  • distanza: 20 km
  • durata: 8-9h

Partenza dal campeggio Bujaruelo

Partiamo appena all'alba dal Camping de Bujaruelo, un campeggio al quale si può accedere strada da Torla e lì lascia la macchina. C'è un parcheggio sia per i clienti che per le persone che faranno un percorso come questo (fuori c'è spazio). Siamo arrivati ​​ieri sera, quindi è stato per sollevare la tenda, fare colazione e iniziare a camminare.


Bujaruelo
Bujaruelo

Il sentiero si trova dall'altra parte del Fiume Ara, quindi devi attraversare una passerella per trovare il percorso a nord verso il Puerto de Bujaruelo.

Dopo poco meno di 2 chilometri raggiungi la bellissima Ponte romanico da San Nicolas de Bujaruelo, che si trova accanto al campeggio con lo stesso nome. Questo campeggio è una buona opzione per passare la notte se arrivi tardi e inizi il percorso in anticipo come facciamo noi, ma non lo consigliamo. Tieni presente che alla fine del percorso devi camminare lungo la stessa strada che accede sia a questo campeggio che all'altro di Bujaruelo, e l'asfalto si schiaccia, schiaccia molto.


Porto di Bujaruelo
Porto di Bujaruelo

Essendo un percorso circolare, il campeggio Bujaruelo è una buona opzione poiché l'autobus che porta alla valle di Ordesa ti lascia a un incrocio a 4 km dal campeggio

The Rolando Gap

Lasciando il fiume Ara e il ponte romanico, inizia la vera salita, poiché fino ad ora è un percorso pianeggiante, molto pianeggiante. Da qui iniziano a comparire gruppi di escursionisti e la neve gradualmente fa una presenza appropriata, sì, in lontananza.


Rifugio dei Sarradetti o della Brèche de Roland
Rolando's Gap

Dopo un passo di montagna, attraversi il confine con la Francia e accedi al Rifugio dei Sarradets o alla Brèche de Roland e al Glacier de la Bréche, con molta neve e ghiaccio prima di raggiungere lo spettacolare Rolando's Gap, un luogo in cui viene percepita la cosiddetta "massificazione" nei Pirenei. Sfortunatamente, questo punto, avere un parcheggio sul lato francese non è troppo lontano, ma questo posto è ancora uno dei punti che più ci colpiscono nei Pirenei.


Rolando's Gap
Rolando's Gap

Se esiste un modo per descrivere il divario di Rolando, è la sua forma. Il passaggio del divario ha una forma che può assomigliare a quella di una grande nave, con un arco impegnativo e dimensioni colossali.

Via ferrata e una lunga valle

Lasciati alle spalle l'impressionante Rolando Gap, percorri uno stretto sentiero parallelo allo spazio, dove accedi a un piccolo via ferrata prima di iniziare la discesa al Rifugio Goriz. Il percorso è di scarsa difficoltà e non è necessario alcun materiale per poterlo attraversare, tuttavia è necessario procedere sempre con la massima cautela.


Rolando's Gap
Rolando's Gap

Dopo la via ferrata, subito dopo, prendere il sentiero che va a sinistra, scendendo attraverso grandi blocchi di pietre. In alcuni casi devi mettere le mani e fare piccoli salti, ed è comune perdere di vista il percorso, quindi è conveniente scendere molto attenti.

il Goriz Shelter Non si vede fino alla fine della giornata. Prima di attraversare una valle sterile che sembra perduta dal nulla e poi tra le montagne, già negli ultimi due chilometri, è possibile vedere il rifugio circondato da tende.

Consigliamo di seguire la pista, poiché è molto facile perdersi dopo la via ferrata

Goriz Shelter

In estate il rifugio è sempre pieno, in quanto è uno dei luoghi più famosi di tutti i Pirenei. Trovare un posto è una chimera, quindi o prenotare con molto tempo o devi prendere tenda come abbiamo fatto


Goriz Shelter
Ordesa del Rifugio Goriz

Siamo arrivati ​​circa due o tre ore prima del calar della notte, abbastanza per aprire il negozio e preparare la cena. Il piazzale antistante il rifugio era praticamente pieno, a indicare il volume di persone che avremmo incontrato il giorno successivo sulla strada per la Montagna Perduta.

GIORNO 2. Goriz - Monte Perdido - Goriz

Dati sullo stage

  • rampa: 1.250 m
  • distanza: 9 km
  • durata: 5h 30min

Ascensione al Monte Perduto

L'ascesa al Monte Perdido è discussa in dettaglio al momento nell'articolo di Route to Monte Perdido da Ordesa. Questo itinerario è il più prestigioso e desiderato del Parco Nazionale e uno dei classici di tutti i Pirenei.


Monte perduto
Monte perduto

Nel caso di questo percorso circolare attraverso i Pirenei, partiamo il secondo giorno dal Rifugio Goriz, molto presto, e al suono dei numerosi negozi che avevamo intorno. Dal Rifugio Goriz al cima del Monte Perdido sono circa 1.300 m di pendenza e dove l'ultima rampa è il luogo più “verticale” e delicato della salita.


Monte Perdido Spittoon
Cima del Monte Perduto

A seconda della forma di ognuno, è possibile scalare il Monte Perdido da Goriz e poi scendere dritti a Torla o nella valle di Ordesa. Alzati davvero Non è troppo complesso o pesante, poiché parte del materiale che lasci nel negozio o nel rifugio, ma la discesa diventa così lunga che è preferibile trascorrere la notte nel rifugio e poi scendere tranquillamente (e durante il giorno), a Torla o al parcheggio di Ordesa.

GIORNO 3. Discesa a Ordesa

Dati sullo stage

  • rampa: -1.200 m
  • distanza: 21 km
  • durata: 4 h

Discesa alla valle di Ordesa

Dopo essere saliti sul Monte Perdido e aver passato di nuovo la notte accanto al Rifugio Goriz, partiamo per Torla e Bujaruelo. Le arie stavano già salutando questo percorso circolare di 3 giorni nei Pirenei.


Ordesa del Rifugio Goriz
Accanto alla coda di cavallo

Nell'articolo del percorso classico da Ordesa all'equiseto parliamo di quanto sia bella questa sezione, poiché rappresenta una delle scene più fotografate dei Pirenei. Il multiplo cascateil avere e il canyon stesso è uno dei paesaggi più belli che puoi trovare nella provincia di Huesca e in Spagna.

L'ultima tappa è tutta discesa e c'è solo una sezione con qualche difficoltà, a via ferrata Un po 'pericoloso se avesse piovuto o il terreno fosse bagnato.

Arrivo a Bujaruelo

Alla fine della sezione della valle si raggiunge il popolare Prato Ordesa prendere l'autobus per Torla, poiché la sezione dal parcheggio allo svincolo Bujaruelo non vale la pena fare a piedi, poiché tutto è asfaltato. Devi avvisare il conducente di fermarsi all'incrocio perché altrimenti l'autobus non si fermerà e andrà a Torla.


Attraversa Ordesa
Attraversa Ordesa

Dal bivio ci sono circa 4 km fino al campeggio per finire il percorso circolare, dove parte della sezione è asfaltata o sterrata. Se non vedi l'ora, vedi spesso persone che lo fanno autostop Per salvare questo tratto.

Dati pratici

Quando andare

Essendo alta montagna, l'estate è il momento più accessibile e l'inverno è adatto solo per quei camminatori preparati per la neve e il ghiaccio.

Quanto costa accedere al Parco Nazionale?

Per accedere alla prateria di Ordesa in estate è necessario prendere un autobus da Torla (è obbligatorio), poiché non consentono l'accesso in auto in alta stagione.

  • Prezzo dell'autobus andata e ritorno € 4,50
  • Settimana Santa. Partenza dalle 7 alle 18 e fino alle 20:30
  • Estate o alta stagione. Partenza dalle 06:00 alle 19:00 e fino alle 20:00

Quale materiale raccomandiamo di trasportare?

Inverno

In inverno la neve è a proprio agio e quindi le condizioni e la temperatura sono solo per esperti in alta montagna. Raggiungere la cima del Monte Perdido è solo per persone esperte.

  • Pantaloni lunghi, maglia termica (una coppia) e pile
  • Cappellino e guanti (indosserebbero almeno 2 paia di guanti)
  • Coperta termica
  • Primaloft, fa molto freddo in inverno
  • Impermeabile o terzo strato per vento o pioggia
  • Stivali alti e calze invernali
  • Ramponi e piccozza, la parte superiore è solitamente ghiacciata e ghiacciata
  • Torcia o frontale. Il diamante nero per esempio è eccellente
  • Ghette. Ecco un buon esempio di pioppi e occhi di dimensioni
  • Zaino da almeno 45 litri e attrezzatura da campeggio. Devi prendere la tenda, che in inverno non può essere fatta in un giorno
  • Bastoncini da trekking
  • Mappa /GPS. Senza questo, non presentarti nemmeno. Come GPS, il nostro consiglio è Garmin GPS 64
  • Pasto per due giorni

Estate

In estate l'ascesa è molto diversa. Sebbene ci siano aree in cui non c'è quasi neve, è necessario materiale tecnico. Dalla nostra esperienza ti consigliamo di prendere almeno:

  • Pantofole estive, stivali preferibilmente
  • Pantaloncini e maglietta manica corta
  • Vello polare, poiché all'ombra fa freddo
  • Zaino da almeno 45 litri e attrezzatura da campeggio. Devi prendere il tenda se hai più di un giorno
  • Occhiali da sole e berretto polarizzati
  • Protezione solare
  • Acqua in quantità e cibo

Dove dormire

Campeggio gratuito

Puoi accamparti vicino al Goriz Shelter ma devi alzare il negozio la mattina presto. Anche così, molti escursionisti preferiscono campeggiare in alta montagna in prati o nicchie protette dal vento.

Campeggio

  • Campeggio nella valle del Bujaruelo. Un campeggio eccellente con tutti i tipi di servizi e piscina
  • Campeggio San Nicolás de Bujaruelo
  • Campeggio Gavin

Dall'hotel o casa rurale

  • Selezione di hotel a Torla su prenotazione
  • Bujaruelo Hotel. Bellissimo hotel rurale da € 60
  • Hotel Villa de Torla. Squisita decorazione in montagna. A partire da € 55

Libri consigliati


Video: A90. GRANDE RACCORDO ANULARE di ROMA. Percorso completo (Marzo 2020).

Pin
Send
Share
Send
Send