Viaggio

In viaggio attraverso l'Islam. Differenze tra sunniti e sciiti

Pin
Send
Share
Send
Send


Ultimamente eventi come quelli in Tunisia, Siria o recentemente lo Yemen hanno mappato paesi che condividono l'Islam come dogma. Molti di voi avranno sicuramente sentito i frequenti scontri tra la comunità sunnita e sciita e sicuramente vi farete una domanda che circonda molti di noi. che cosa C'è una differenza tra sunniti e sciiti?


Samarkanda

Siamo affascinati da paesi che condividono l'Islam come religione. Siamo stati dozzine di volte in Marocco, abbiamo visitato Gambia, Senegal, Tunisia, Algeria, Turchia, Giordania, Indonesia, Uzbekistan o India, quindi possiamo dire che abbiamo una visione itinerante di questa grande comunità. Sono persone davvero ospitali. Molti ci hanno offerto quello che hanno, altri sono curiosi, soprattutto sono gentili e come in tutte le culture molti sprecano il bene. Ma come in qualsiasi parte del mondo dove c'è turismo e denaro le persone diventano, rendendole consumiste, commercialmente aggressive e maleducate, un'immagine che molte persone prendono da questi paesi. Possiamo dire che più o meno è vero, ma questo non è un problema di religione, è una questione di umanità e molti paesi l'hanno attraversata per raggiungere la prosperità, compresa la Spagna.

Per quelli di noi che vivono in Europa noi può scioccare molto le tue abitudini, ma come tale devi rispettarli. A volte succede loro la stessa cosa, ma come ogni essere umano in cui sei nato o in cui sei cresciuto, è principalmente ciò che prevale, ed è ciò che porti con te anche se ti sposti in un altro posto nel mondo. Un'altra cosa è la estremismo, ma è un argomento a cui non ho intenzione di entrare perché non solo non lo condivido, ma appassirà ciò che l'Islam rappresenta per me.


Senegal, un paese che ospita diverse religioni e una grande comunità sunnita

Differenze tra sunniti e sciiti

Concentrandosi sull'argomento, la differenza tra sunniti e sciiti viene da molto indietro, in particolare con il Morte del profeta Maometto e la scelta del suo successore. Parliamo del settimo secolo, dove prevale una società tribale non sempre unita. La morte del profeta aperto due lati. Il primo era per coloro che pensavano che il successore dovesse farlo essere dello stesso sangue, simile alle monarchie. In questo caso, il ruolo del successore avrebbe toccato Ali, cugino e genero del profeta. Il secondo aspetto era per coloro che pensavano che il diritto di successione dovesse essere come i califfi, una figura temporanea scelta dall'élite della città per meriti. Oltre a queste differenze, il primo ha difeso che il successore avrebbe dovuto avere una figura di Iman, come i vecchi Papi del Rinascimento, ma invece il secondo aspetto ha visto i Magneti come semplici chierici.

Il primo gruppo è quello che chiamiamo oggi come sciiti e il secondo gruppo come sunnita, ma le grandi tensioni tra le due fazioni arrivarono con l'omicidio di Ali, quelli dei suoi due figli e gran parte della sua progenie che si concluse in una distanza quasi inconciliabile. A noi può sembrare disumano o medievale, ma molti re europei hanno ottenuto la loro corona colpendo azioni simili.


Mappa dell'Islam

Si dice che a livello politico le principali cause del mancato raggiungimento di una riconciliazione siano la causa delle maggiori potenze di questo posto sul pianeta, rispettivamente Iran e Arabia Saudita, sciiti e sunniti, poiché dominano il paesaggio musulmano, con i petrodollari nel mezzo, con visioni molto diverse e soprattutto con amici poco interessati a una futura amicizia.

Oggi la comunità sunnita È il più diffuso nel mondo musulmano, con oltre l'80%. Puoi vedere sulla seguente mappa come è la distribuzione corrente.

E le differenze tra arabi o persiani?

Pensiamo alle differenze tra uno spagnolo, un francese o un messicano. Come nel caso dell'arabo e del persiano, in molti casi sono lontani dal livello storico ma condividono religioni simili. Nel contesto storico il mondo persiano Fu uno dei più grandi imperi dell'antichità fino all'arrivo del TitanoAlessandro Magno. A quei tempi il mondo arabo era formato solo da piccole comunità molto sparse tra loro. Non è stato fino all'arrivo dell'Islam e all'espansione di diversi califatos quando il mondo arabo si diffuse in modo tale che persino i grandi persiani si convertirono all'Islam. Agli occhi di un occidentale sono mondi apparentemente simili, forse condividendoli molti costumi e in particolare la religione, ma ciò non significa che un persiano sia considerato arabo, al contrario, quindi il confronto tra uno spagnolo o un francese o un messicano. Sono persone, sì, ma di culture diverse, sebbene possano condividere la stessa convinzione.


Uzbekistan, popolo persiano
Marocco, popolo arabo

Non rovinare! Abbiamo avuto la brutta sensazione di chiamare un arabo persiano in Uzbekistan. La persona in questione ci ha detto che per loro è scortese chiamare un uzbeko arabo.

Lettura consigliata

Libri che possono ispirarti

  • Racconti persiani
  • All'ombra delle spade, Persia vs Roma
  • Islam, arte e architettura
  • Sunniti e sciiti

Assicurazione di viaggio

Per un viaggio come questo è meglio stipulare un'assicurazione. IATI ci offre a offrire ai follower Viaggia gratis. Viaggiare non ti esonera dall'avere un incidente, dal bisogno di un medico, di un trasferimento o di cure mediche. Non giocarci, controlla l'assicurazione di viaggio facendo clic sul banner e avrai a 5% nella tua assicurazione per essere un lettore di viaggi gratis. Se vuoi maggiori informazioni clicca qui.

Pin
Send
Share
Send
Send