Viaggio

Preparativi per visitare le Torres del Paine

Sono passati quasi 10 anni dalla nostra ultima visita al Torres del Painee ancora una volta dobbiamo metterci al lavoro e progettare un piano in modo da non avere più nulla nel calamaio. È tempo di godere di uno dei percorsi più spettacolari del continente americano, il O circuito che include il famoso W e il punto di vista sulla Torre Centrale, un picco di pareti completamente verticali e che è diventato l'emblema del parco nazionale.


Corni di Paine

8 cose prima di visitare Torres del Paine

Abbiamo preparato questo articolo per commentare brevemente le domande che ci siamo posti quando siamo andati al Torres del Paine. Dati pertinenti come il tempo che troveremo, la durezza dei percorsi, dove possiamo rimanere e soprattutto cosa dovremmo prendere. Con questo siamo sicuri che quando dobbiamo visitare la Torres del Paine Non abbiamo alcun problema.

1 Quando dovremmo andare?

L'alta stagione copre i mesi di Da dicembre a fine marzo, dove tutti i rifugi nell'area rimangono aperti. Di queste date numerosi rifugi nelle vicinanze e abbiamo solo per questi casi la possibilità di campeggiare, specialmente nel circuito dell'O. Oltre a essere una regione in cui il tempo è abbastanza aggressivo, con raffiche continue di forti venti, possiamo sorgere con una giornata di sole e in solo 1 tempo di cadere chuzos de punta.

Da aprile in poi le nevicate sono frequenti, soprattutto se vogliamo attraversare il Passo di John Gardner (Circuito O) situato a oltre 1200 metri di altezza e che chiudono al momento c'è un po 'di neve accumulata, quindi l'unica opzione sarebbe quella di fare la W in inverno e purché la neve non fosse un ostacolo.

2 Che tempo fa a Torres del Paine?

Come ho detto prima, il tempo a Torres del Paine è imprevedibile. Generalmente, le nevicate si fermano a fine novembre e iniziano a metà aprile, quando alcuni percorsi come l'O sono già chiusi. Normalmente le temperature tendono ad essere intorno ai 15 gradi / 5 gradi in alta stagione, fino a 0 gradi in alcune occasioni


L'incredibile canyon di Fjaðrárgljúfur - Islanda

La pioggia e il vento saranno compagni sulla strada, che ti piaccia o no, ed è qui che dovrai abituarti alle mutevoli condizioni meteorologiche in questa parte del mondo. Non appena puoi avere il sole che in appena 1 ora può cadere il diluvio universale e non fermarti fino al giorno successivo. Ciò significa che una buona giacca idrorepellente, stivali con membrana in Gore-tex, strato d'acqua per lo zaino, un ombrello che può salvarci ... qualcosa di fondamentale come una tela da mettere sotto il negozio e ovviamente i giornali per asciugare gli stivali sono i nostri elementi essenziali.

Consiglio di dare un'occhiata agli avvisi del parco nazionale giorni prima di fare il percorso.

3 Come si arriva a Torres del Paine?

Per visitare le Torres del Paine abbiamo 2 aeroporti che si trovano a Puerto Natales e Punta Arenas. Quest'ultima città ha voli diretti per Santiago del Cile, quindi di solito è la città che faremo il primo passo.

Autobus da Punta Arenas

Ci sono diverse aziende che offrono percorsi tra Punta Arenas e Puerto Natales comeAutobus Fernandez, Autobus Pacheco, ó South Bus ma mai direttamente a Torres del Paine. Gli orari sono generalmente i seguenti e questi viaggi hanno una durata media di 3 ore:

  • Punta Arenas - Puerto Natales: 08: 00.09: 00,13: 00,14: 30,17: 00,18: 30,19: 00,20: 00
  • Puerto Natales - Punta Arenas: 07: 15,09: 00,11: 00,13: 00,14: 30,17: 00,18: 30,20: 00

Autobus da Puerto Natales

Per andare a Torres del Paine di Puerto Natales possiamo farlo anche con Autobus Pacheco, ó South Bus . Di solito ci sono due autobus al giorno, uno verso le 07:00 e uno verso le 13:00. Anche così controllalo poiché il secondo programma è di solito annullato in bassa stagione.

Questi autobus ti lasciano sempre nel Laguna Amara o un po 'più tardi.

Autobus dalla Laguna Amarga

Se hai intenzione di fare la W da Hostería las Torres, puoi prendere un autobus che ti lascia in questo hotel e risparmia 7,5 chilometri. Coloro che faranno la O ti risparmieranno circa 2 chilometri. Questo autobus non è gratuito e i tuoi biglietti vengono acquistati nella stessa Laguna Amarga.

Si consiglia di prenderlo poiché il percorso di 7 chilometri non ha nulla di interessante e percorre tutto questo lungo una strada sterrata.

4 Quale circuito fare?

Questa è forse la seconda domanda che dobbiamo porci e dove la nostra condizione fisica dovrebbe fissare il limite. Francamente, fare la W è abbastanza per la maggior parte dei casi, specialmente quando ci sono un paio di fasi relativamente noiose nel circuito O che non contribuiscono molto, solo che le successive due, appena prima del collegamento con la W sono francamente spettacolare. Sto parlando delle sezioni tra il Dickson Shelter e il Rifugio grigio.


Preparativi per visitare le Torres del Paine

Con queste prime note, ciò che dobbiamo vedere sono i giorni di cui abbiamo bisogno, quanti chilometri viaggeremo e, soprattutto, la pendenza accumulata.

circuitogiornidistanzarampa
W480 km+ 3000m
O8130 km+ 5000m

Il circuito W è molto confortevole poiché ogni palco ha il suo rifugio e non è necessario utilizzare una tenda. Invece nel circuito di O, almeno in 2 fasi dovresti usarlo.

5 Posso accorciare il percorso?

Certo che lo è. La differenza in alcuni di essi non è eccessiva e ci sono quelli che fanno due percorsi nello stesso giorno, guadagnando un po 'di tempo, come ad esempio aspettare un altro giorno per arrampicarsi sul punto di vista della Torre Centrale in caso di maltempo.

La distanza media da percorrere ogni giorno è di solito 18 chilometri, con casi in cui dobbiamo percorrere più di 20 chilometri e altri meno di 10 chilometri.

6 Quanto costa?

La domanda da un milione di dollari e alla quale risponderemo al nostro ritorno. Per tenere conto del fatto che l'ingresso al parco non è gratuito, è necessario pagare una tassa quando si arriva alla Laguna Amarga.

7 Dove dormire a Torres del Paine?

Visitare le Torres del Paine può essere comodo quanto il budget lo consente poiché ci sono rifugi abbastanza confortevoli, che offrono pranzo e cena ma a un costo elevato. Il campeggio non è gratuito, ad eccezione di diversi luoghi come il campo italiano e alcuni di essi offrono anche pranzo / cena o c'è anche una piccola dispensa dove comprare cibo, sì a prezzi esorbitanti.


Central Tower Shelter - Fantastico sud

Nella W e quindi nella O possiamo trovare quanto segue:

  • Hostería las Torres: uno dei migliori della zona e raggiungibile in autobus. Ha tutti i comfort.
  • Campo di Las Torres: uguale al precedente ma meno lussuoso. Ci sono capannoni.
  • Riparo e campo cileni: Chiuso dalla fine di marzo. Ha tutti i comfort ed è utile per chi vuole dormire a metà strada dal punto di vista delle Torri.
  • Rifugio e campo di Los Cuernos: Un altro rifugio nella zona. Ha tutti i comfort.
  • Rifugio francese : uno dei rifugi più moderni di Torres del Paine. Ha tutti i comfort.
  • Campo italiano: Gratuito ma richiede il permesso di campeggio che dobbiamo chiedere alla Laguna Amarga o nei rifugi. Ci sono bagni, tettoie e radio. Qui possiamo lasciare lo zaino per scalare il belvedere britannico senza peso.
  • Campo britannico: Non ci sono servizi o praticamente nessuno dorme poiché non ha senso. Libero.
  • Rifugio Paine Grande: Un altro rifugio nella zona. Ha tutti i comfort ed è accessibile in barca poiché molte persone finiscono o iniziano il percorso da qui.
  • Rifugio grigio: accessibile in barca dal ghiacciaio Grey, il circuito W inizierà da questo punto in quanto esiste una barca dal Grey Lodge ma è il caso. Ha tutti i comfort.

Rifugi e campeggi esclusivi del circuito dell'O:

  • Accampa i Guardiani: campeggio e alternativa al rifugio Gray. Di base.
  • Camp Step: Campo prima del passaggio di John Gardner, il percorso più difficile a Torres del Paine.
  • Camp the Dogs: campeggio di base prima del passaggio di John Gardner. Le tende vengono affittate e c'è un negozio con le basi.
  • Dickson Shelter: riparo confortevole che chiude a fine marzo. L'unico situato nella O.
  • Seron Camp: servizio di campeggio e cena. C'è una cupola dove ci sono 3 letti a castello con 6 letti.

Con tutto questo dispiegamento possiamo permetterci un trekking molto confortevole, trasportando il cibo necessario durante il giorno e facendo colazione / cena in uno dei campeggi o rifugi e talvolta dandoci il lusso e dormendo in un letto caldo. Che sì prenotare in anticipo poiché durante i mesi di gennaio e febbraio sono generalmente pieni.

A proposito e come nota importante, nella maggior parte dei rifugi le spine sono molto limitate... quindi porta batterie extra.

8 Cosa dovremmo portare a Torres del Paine?

Questa domanda è essenziale per visitare le Torres del Paine e dipenderà dalla comodità con cui si desidera effettuare il percorso. Se questo è basato sulla W e durante la notte nei rifugi, uno zaino da 30 litri sarebbe sufficiente dove porterai i tuoi vestiti e il cibo del giorno. Nel caso di O, sarebbero necessari utensili da campeggio.


Preparativi per andare a Torres del Paine

Per essere più precisi, descriviamo in dettaglio cosa avremo intenzione di realizzare O circuito, dormire in una tenda e dormire un giorno al riparo:

  • Tenda a 2 posti
  • Tela da posizionare sotto il negozio.
  • Sacco a pelo in piuma.
  • Tappetino da montagna gonfiabile.
  • Copertura per bivacco
  • Anteriore.
  • Camping Gas e accessori.
  • Coltello multiuso.
  • Pedernal.
  • Thermos non consumato e una mensa.
  • Compresse per il trattamento dell'acqua o un po 'di candeggina (1 goccia = 1 litro di acqua).
  • Kit di pronto soccorso.
  • Giacca in Gore-tex
  • Frangivento.
  • Fodera in pile
  • Pantaloni con membrana antivento e altri con Gore Tex.
  • Magliette e magliette termiche.
  • Guanti.
  • Cappellino e occhiali da sole
  • Buoni scarponi da montagna
  • Infradito o scarpe di ricambio per la fine della giornata
  • Mappa e GPS con cartografia della zona.
  • Mucchi da risparmiare
  • Bastoncini da trekking
  • Diverse paia di calzini.
  • Un ombrello ... si si
  • Crema solare
  • Cibo per diversi giorni calcolando che faremo qualche notte al riparo mangiando direttamente lì.

Video: Documentario: 8 anni di Viaggio nel Mondo in Moto PROMO (Dicembre 2019).