Viaggio

Rotta verso il mucchio di grano da Cercedilla

Pin
Send
Share
Send
Send


Il percorso per Montón de Trigo da Cercedilla È uno dei classici della Sierra de Guadarrama. Salita semplice, senza troppe difficoltà, con una pendenza che non raggiunge i 900m e 2.161m di altitudine massima. Oggi parliamo del ascensione invernale, sebbene si possa dire che il percorso è lo stesso in qualsiasi momento dell'anno.

Rotta verso il mucchio di grano

In partenza dal Dehesas (Cercedilla)

Il percorso più semplice per accedere al Montón de Trigo è quello che parte dalla Dehesa a Cercedilla. Era una mattina di novembre, con il prima nevicata della stagione, quindi volevo davvero. Siamo partiti molto presto, come alle 8 del mattino, quando era l'alba, da soli, dato che non c'erano macchine nel parcheggio.


Strada romana
Partenza dalla Dehesa

Poco dopo aver lasciato il parcheggio stavamo già camminando sul Strada romana, con quei ciottoli così caratteristici e che rendono quasi unico questo viaggio attraverso Guadarrama.


Verso il mucchio di grano
Verso il mucchio di grano

La salita inizia su un ampio sentiero anche se è possibile fermarsi lungo gli innumerevoli percorsi che si trovano nella zona. In ogni caso puoi andare così fino a trovare il Puerto de la Fuenfría e il Percorso Schmid.

Porto di Fuenfría e la via Schmid

Salito per circa 400 m di dislivello, si attraversa il sentiero Schmid e si raggiunge il porto di Fuenfría con 1.796 m di altezza. Da lì puoi vedere sulla destra il Collina ventosa, con 1.964m, e ha lasciato il Minguete Hill di 2.026 m, l'inseparabile compagno del mucchio di grano. Pertanto, dal Puerto de la Fuenfría prendiamo il sentiero a sinistra (non è più una strada larga) per salire prima a Cerro Minguete e poi a Montón de Trigo.


Verso il mucchio di grano
Mucchio di grano

Puoi dirlo per accedere al mucchio di grano non è necessario scalare il Cerro Minguete, ma sia per il panorama che per la quantità di neve sul versante nord è stata la decisione migliore. Non aveva voglia di affondare nella neve, specialmente quando la neve era soffice.

La salita in questa sezione non supera i 300 m di dislivello, quindi è semplice e di poca difficoltà se si sale al ritmo di ognuno. Inoltre, è un percorso senza alcun rischio poiché, sebbene sembri che stia percorrendo una cresta, è davvero una grande spianata.

Ascensione finale

Su Cerro Minguete abbiamo già visto perfettamente la sagoma del mucchio di grano, poiché a volte la nebbia che lo copriva a malapena ci faceva vedere. Sulla collina c'è un rifugio per rifugio in caso di bufera di neve, qualcosa che percepiamo in prima persona già in discesa.


Mucchio di grano
Mucchio di grano

Se c'è molta nebbia, come nel nostro caso, è consigliabile portare il GPS. A Guadarrama è facile perdersi e anche se sembra una sega del secondo ordine, non lo è.

Dal Cerro Minguete per andare al Montón de Trigo è necessario scendere il pendio settentrionale, eScendiamo guidandoci con il GPS, poiché non abbiamo visto più di due metri di distanza. Fortunatamente, dopo la discesa, e durante la salita del Montón de Trigo, il sole ha fatto una presenza e la nebbia è apparsa solo in pochi istanti.

La salita è un po 'più complessa in questo tratto, dal momento che ci sono rocce di granito molto grandi e con la neve devi stare molto attento a non mettere il piede o la gamba in nessun buco. Inoltre, nella sezione finale a seconda della quantità di ghiaccio, è possibile che tu debba usare le mani e persino ramponi, ma nel nostro caso essendo la prima nevicata non c'era quasi nessun ghiaccio.


Mucchio di grano
In cima al mucchio di grano

Già dalla cima del Montón de Trigo, 2.161 m, potevamo vedere nella nebbia la vetta più alta di Guadarrama, la Peñalara. Percorso terminato! Il ritorno, allo stesso modo :).

Dati pratici

Come arrivare

Cercedilla è a nord di Madrid, nella Sierra de Guadarrama. È possibile accedervi sia in treno da Madrid che dalla A6. Una volta a Cercedilla, prendere la strada Dehesas fino alla fine, poco prima di raggiungere la strada romana. C'è un piccolo parcheggio dove è possibile lasciare l'auto e iniziare il percorso.

Suggerimenti sui materiali in inverno

Anche se abbiamo percorso l'itinerario in inverno, senza neve, non è normale. In inverno la neve si accampa liberamente sulla parete nord. Pertanto, sia per il freddo che per le condizioni di temperatura che puoi avere nella Pinareja ti consigliamo di prendere il seguente materiale:

  • Pantaloni lunghi, camicia termica e pile
  • Cappellino e guanti
  • Primaloft se hai freddo
  • Impermeabile o terzo strato per vento o pioggia
  • Stivali lunghi e calze invernali
  • Ramponi e piccozza, la parte superiore può essere congelata
  • Torcia o frontale. il Il diamante nero per esempio è eccellente
  • Leggings se c'è neve. Ecco un buon esempio di Leggings e occhi con taglia.
  • Zaino da almeno 30 litri
  • Bastoncini da trekking
  • Mappa /GPS. Senza questo, non presentarti nemmeno. Come GPS, il nostro consiglio è Garmin GPS 64

Altri percorsi nella sezione escursionistica e Guadarrama


Video: Curious Beginnings. Critical Role. Campaign 2, Episode 1 (Giugno 2020).

Pin
Send
Share
Send
Send