Viaggio

Crociera sul mare Glace, Francia (sentiero escursionistico)

Pin
Send
Share
Send
Send


Dopo aver provato a salire Mont Blanc e dicci, andare a majetes oggi non è una buona giornata, abbiamo deciso di andare Glace Sea, uno spettacolare ghiacciaio sul versante settentrionale di questa imponente montagna, nelle Alpi francesi. Questo ghiacciaio, il più grande di Francia, non è profondo meno di 200 metri e lungo 7 chilometri. Per curiosità è un ghiacciaio quello si muove più del normale, un centimetro all'ora e circa 120m all'anno. In questo ghiacciaio è molto comune saltare o evitare molti seracchi, grandi blocchi di ghiaccio frammentati. È uno spettacolo sia per chi lo attraversa sia per chi viene a prendere un buon caffè in uno dei ristoranti con le migliori vedute di tutta la Francia.


Glace Sea

Crociera nel Mare Glace

Lasciando da parte per il momento il Mare di Glace, parleremo due giorni fa di una breve storia del nostro episodio nel Mont Blanc.

A volte la fortuna per un alpinista non lo accompagna, ma è anche quella fortuna che lo fa salire escalare le montagne. Questo è quello che ci è successo nelle Alpi, in particolare nelMont Blanc. Le previsioni del tempo erano regolari e la verità, prima di salire eravamo già avvisati che la cima era molto complicata. Nella stessa stazione ferroviaria ci hanno detto che avevano cancellato tutte le salite, ma ehi, provando e andando al primo rifugio non abbiamo perso nulla, pensavamo. E la verità, siamo arrivati. La nostra intenzione era di dormire in una tenda, diversi gradi sotto zero durante la notte, non perché eravamo bulli ma perchérifugio Presumibilmente era pieno. All'arrivo al rifugio abbiamo trovato la piacevole sorpresa di vedere che oltre il 90% delle prenotazioni era stato cancellato, quindi l'opzione di dormire caldo era l'opzione, ma quando accadono queste cose, quando il fiume suona, qualcosa conduce. Dopo cena alrifugio Siamo andati a chiedere al proprietario le previsioni del tempo, poiché la situazione era strana e tutti coloro che erano lì dubitavano domani. La sua risposta, concisa, chiara e concisa fu, sei pazzo? Qualcosa di cui abbiamo discusso come buoni bulli perché dubitavamo della sua parola, dato che stavamo ancora pensando di salire. Commenti del tipo, vale a dire per i turisti, per i giapponesi che salgono in "infradito" ... sciocco! Ma dopo averlo girato, glielo abbiamo chiesto di nuovo, e questa volta ci ha risposto. Se fossi russo potrei capirlo, sei pazzo, ma spagnolo? Ci ha convinto, in totale, due giorni fa che c'era un altro spericolato che l'ha applaudita. È per queste cose che un alpinista prudente e inaffidabile continua a scalare le montagne,la montagna sarà sempre lì, aspetta il momento migliore per scoprirlo.


Primo rifugio Mont Blanc

Rientrando nel Glace Sea, partiamo la mattina presto da Chamonix per prendere la prima ferrovia a cremagliera per il ghiacciaio del Glace Sea. Nell'andata il treno era praticamente vuoto, ad eccezione dell'alpinista occasionale o dei mattinieri. D'altra parte, in cima, sì, delle persone che avevano scalato il punto di vista spettacolare o il ristorante.

Una volta che lasci il treno a cremagliera nel punto di vista, puoi vedere gran parte del ghiacciaio, le scale e ilvia ferrata che devi prendere per raggiungerlo.


scala
scala
Via ferrata

Scendere le scale può dare molte vertigini se si è ben assicurati, ma soprattutto perché uno slittamento minimo porta direttamente al funerale. Assicurati, anche se vedi persone che non lo fanno, se cadi, ti assicuro che non lo dici. Hai visto le foto?

Una volta giù è il momento di saltare tra le crepe, lasciare dietro le rocce e la terra per far posto ghiaccio del ghiacciaio. Proprio lì abbiamo messo i ramponi e ci siamo diretti verso la nascita del ghiacciaio.


Saltando sul Glace Sea
Glace Sea

Poco dopo aver indossato i ramponi abbiamo visto un "apprendista" pazzo con jeans, pantofole e la sua macchina fotografica. Foraggio di cannone di a Serac o una buona scivolata. Doveva passarli attraverso le scale per salire le scale senza imbracatura o sicurezza ... dato che lo abbiamo perso poco dopo.

Mentre vai, lasci un gruppo alla tua sinistra che sta praticando l'arrampicata su ghiaccio, molto vicino alle scale, e sullo sfondo il rifugio d'envers des Aiguilles a destra Tutto il percorso è un susseguirsi di cambiamenti di rilievo in cui nascono piccoli canyon ghiacciati e torrenti d'acqua che in molte occasioni è necessario saltarli o circondarli. Molti di essi formano cascate e persino grotte o formazioni spettacolari di un blu intenso e unico di ghiacciai.


Glace Sea

Il percorso è circolare e sebbene sia necessario del materiale, se non lo hai, puoi noleggiarlo, se scendi solo se hai esperienza. Il Glace Sea è una piccola avventura, turistica come quella che più frequentemente, ma con incidenti ogni anno per non trasportare il materiale necessario o semplicemente per non assicurare e abbassare la via ferrata più velocemente del normale. Sii una tartaruga che vivrai, sii gazzella e vivrai poco ...


Glace Sea

Quest'anno torniamo al Mont Blanc. Questa volta speriamo che il tempo ci accompagnerà, quindi sarà un altro viaggio e un'altra storia. Javier Blanquer

Dati pratici

Quando andare

L'estate è il momento migliore. Buone temperature e bel tempo. Una tempesta che ti colpisce nel mezzo del ghiacciaio può essere pericolosa se ti allontani dal suo ingresso, vicino al punto di vista. Ad ogni modo a Chamonix c'è un ufficio di informazioni meteorologiche dove ti informano dello stato su tutte le rotte nell'area.

Come arrivare

Prendi la ferrovia a cremagliera attraverso il fiume Montenvers. Lo stesso treno ti lascia all'ingresso del ghiacciaio.

Cosa indossare

  • Pantaloni lunghi, maglia termica (una coppia) e pile
  • Cappellino e guanti (indosserebbero almeno 2 paia di guanti)
  • Coperta termica
  • Primaloft, fa molto freddo in inverno
  • Impermeabile o terzo strato per vento o pioggia
  • Stivali alti e calze invernali
  • Ramponi, corda, imbracatura e piccozza, la parte superiore è solitamente ghiacciata e ghiacciata
  • Torcia o frontale. Il diamante nero per esempio è eccellente
  • Ghette. Ecco un buon esempio di pioppi e occhi di dimensioni
  • Zaino da almeno 45 litri e attrezzatura da campeggio. Devi prendere la tenda, che in inverno non può essere fatta in un giorno
  • Bastoncini da trekking
  • Mappa /GPS. Senza questo, non presentarti nemmeno. Come GPS, il nostro consiglio è Garmin GPS 64
  • Pasto per due giorni

Dove dormire

In Rue Joseph Vallot, se si gira a sinistra da Michel Croz, ci sono diversi hotel con prezzi "buoni". Tutto al di fuori del viale principale, i negozi e lontano dal centro sarà sempre molto più economico. Un'altra buona opzione sono i campeggi circostanti.

  • Cretes Blanches Ha stanze per 4, quindi se vai in gruppo, qualcosa che salvi.

Video: KAYLA GETS A NEW HAIR STYLE. DAVISES VACATION (Marzo 2020).

Pin
Send
Share
Send
Send