Viaggio

Glymur, la cascata più alta dell'Islanda fino al 2007 ...

Come dice il titolo di questo articolo, la cascata di Glymur lo era la cascata più alta dell'Islanda fino alla scoperta di Morsárfoss (2007), una cascata di 227 metri situata in una zona remota del Parco Nazionale Vatnajökull. Nonostante abbia perso tale privilegio, la cascata di Glymur si trova vicino a Reykjavik e ha un buon percorso escursionistico che possiamo fare in una mattina.

Glymur, la cascata più alta dell'Islanda fino a diversi anni fa

Stiamo affrontando una giornata piovosa come tante altre in un mese di giugno in Islanda. Per l'esattezza era il nostro penultimo giorno in campagna e volevamo salutarci facendo un sentiero non lontano da Reykjavik, dato che avremmo trascorso la notte in un ostello in città.

Glymur è stata una buona scelta, anche se confrontandola con il resto diCascate islandesi Non che fosse il più spettacolare. Tuttavia, essendo uno dei più alti, valeva la pena visitarlo e per inciso spendere un po 'stivali già indossati.


Glymur, che era la cascata più alta in Islanda

L'inizio del percorso per la cascata di Glymur è iniziato alla fine di una strada sterrata che è partita proprio alla fine del fiordo di Hvalf. La pista ben segnalata termina in un parcheggio dove possono entrare circa 30 veicoli. Da lì un sentiero ben segnalato ci condurrebbe a Glymur.


Glymur, che era la cascata più alta in Islanda

Inizialmente il sentiero è in discesa fino a raggiungere una grotta che ci aiuterà a aggirare un passaggio roccioso e dove potremmo ripararci dalla pioggia prevalente. Dopo 15 minuti abbiamo ripreso la strada e raggiunto un punto in cui dovevamo attraversare un fiume abbastanza cresciuto e dove solo a filo di acciaio Ci impedirà di cadere in acqua.


Glymur, che era la cascata più alta in Islanda

Da questo punto inizieremo a vedere in lontananza il Cascata di Glymur. Questa era la parte buona perché il male era appena iniziato. Salite forti, molto scivolose, accentuate dalla pioggia che ha ricominciato a cadere, ha bloccato la nostra rapida salita. In molti punti l'irregolarità era tale che erano stati inseriti ulteriori cavi d'acciaio.


Glymur, che era la cascata più alta in Islanda

Abbiamo attraversato un ruscello che portava al fiume sottostante ed era anche in fuga. In effetti formava una piccola fila di camminatori poiché non c'erano molti gradini per attraversarlo. Nonostante questa battuta d'arresto, quella cattiva era finita e la cascata di Glymur era a portata di mano.


Glymur, che era la cascata più alta in Islanda

Solo 800 metri ci separavano dal punto di vista principale. Un punto in cui dovresti stare attento perché non ci sono importanti misure di sicurezza. Inoltre i panorami non sono troppo spettacolari perché Glymur È troppo chiuso all'interno del canyon.


Glymur, che era la cascata più alta in Islanda

Dato che le cascate erano quasi all'altezza del cappello in Islanda e avevamo già visto grandi meraviglie, la cascata di Glymur era in qualche modo deludente. Qualcosa che avremmo potuto saltare personalmente se l'avessimo saputo prima.


Glymur, che era la cascata più alta in Islanda

Questo è ciò che accade quando si parte per un'avventura e non si presta molta attenzione alle guide di viaggio e ad altri blog.

Dati pratici

Quando fare il percorso per Glymur?

Il percorso può essere fatto quasi tutto l'anno, ma se ci sono segni di neve, lo sconsiglio personalmente, dato che sulle rampa più inclinate si possono formare calotte glaciali.

Ne vale la pena Glymur?

Non credo che tu abbia già overdose sulle cascate. Glymur non ha niente di speciale.

Come arrivare a Glymur

Non ci sono mezzi pubblici per arrivare, quindi se non vuoi noleggiare un tour, l'opzione è l'auto a noleggio. Il principale mezzo di trasporto nel paese se vogliamo vedere i siti più remoti.


Cosa indossare

Non ci sono negozi o ristoranti. L'ideale è prendere il nostro cibo perché sarà necessario acquistarlo nelle stazioni di servizio o nelle bancarelle turistiche.

Che vestiti dobbiamo indossare ... questa è l'Islanda e può fare molto freddo e possiamo fare un acquazzone in qualsiasi momento. Ciò significa che dobbiamo essere preparati a tutto.

Dove dormire

È noto che l'offerta alberghiera islandese è scarsa ed è generalmente piuttosto costosa. Reykjavík non fa eccezione e trova qualcosa al di sotto di quelli 60€ È complicato. Questi sono gli hotel che utilizziamo durante il nostro viaggio:

  • Guesthouse Pavi: questa è stata una delle nostre scelte per il suo prezzo, il più economico. Le camere sono piccole e il bagno è in comune. La sua situazione è molto buona e se non trascorriamo più di due notti in città è un'opzione da tenere in considerazione.
  • The Capital Inn: un altro hotel che abbiamo provato, con buoni prezzi e camere confortevoli. Internet e colazione inclusa. L'aspetto negativo è la sua posizione, lontano dal centro e che richiede un'auto per raggiungerlo.

Altre raccomandazioni

  • Il miglioreCascate islandesi
  • Il percorso del Golden Circle
  • Trekking a Landmannalaugar
  • Escursioni in Islanda

Assicurazione di viaggio

Per un viaggio come questo è meglio stipulare un'assicurazione. IATI ci offre a offrire ai follower Viaggia gratis. Viaggiare non ti esonera dall'avere un incidente, dal bisogno di un medico, di un trasferimento o di cure mediche. Non giocarci, controlla l'assicurazione di viaggio facendo clic sul banner e avrai a 5% nella tua assicurazione per essere un lettore di Travel gratuitamente. Se vuoi maggiori informazioni clicca qui.