Viaggio

Morezón. La migliore vista panoramica di Gredos

Pin
Send
Share
Send
Send


il Morezón È una montagna che abbiamo scalato innumerevoli volte e questa volta è arrivato il momento di dare una svolta. Caricalo sul Oblò degli Hoyuelas In inverno era qualcosa a cui pensavamo da molto tempo dopo averlo visitato in estate e sapendo che le sue grandi rampe avrebbero stuzzicato i nostri appetiti. Questo è il percorso che proponiamo per il Sierra de Gredos, senza dubbio la nostra sega preferita.


Morezón. Oblò degli Hoyuelas, Gredos

Morezón. La migliore vista panoramica di Gredos

Come la maggior parte dei percorsi per il Morezón (2389m) inizia dal Piattaforma Gredos. Un parcheggio situato a pochi chilometri dalla città di Fori del Biancospino e che funge da accesso principale al parco naturale. Ha un costo di 2.5€ E possiamo lasciare l'auto tutto il tempo che vogliamo. Se siamo pronti e arriviamo prima delle 8 del mattino, salveremo un po 'di calderilla.


Morezón. Oblò degli Hoyuelas, Gredos

Una volta arrivati ​​al parcheggio prendiamo il sentiero per il parco che a volte è coperto di ghiaccio. Fai attenzione perché a volte devi mettere i ramponi dal minuto zero o rischiare di camminare sui lati che ci rallenteranno. Più tardi, circa 500 metri arriveremo ad un bivio che va a sinistra che va al porto di Candeleda. Questo lo ignoriamo e prendiamo il percorso che indica il Laguna Grande de Gredos.


Morezón - Sierra de Gredos

Arriviamo a una spianata dove attraversiamo un fiume attraverso un ponte che scende dal gola delle piscine. È da qui e 500 metri prima da dove si vede Morezón completamente dalla sua parete nord-ovest, essendo il modo più semplice per scalarlo.

Dopo il ponte andiamo a una ripida salita verso il Barrerones. Questa strada è molto trafficata poiché è un percorso regolare per chi vuole arrampicarsi Almanzor, la vetta più alta di Gredos o altre vette caratteristiche come laTesta del Nevada.


Road to Laguna Grande

Una volta saliti, arriviamo a una fontana e poi al punto di vista del circo di Gredos da dove iniziamo a scendere al Laguna Grande, che è nascosto sotto la neve in inverno.


Morezón. Oblò degli Hoyuelas, Gredos

Una volta raggiunto il fondo, confiniamo con la Laguna Grande sul lato sinistro fino a 100 metri prima della fine. È qui che inizia la salita Oblò degli Hoyuelas. Non è facile da individuare e le pietre miliari che lo raggiungono sono sicuramente disperse, quindi consiglio un GPS per la sua posizione o una mappa, ma abbiamo il rischio di entrare in un altro canale molto più complicato.


Oblò degli Hoyuelas

Cominciamo a salire verso l'ingresso del canale su un pendio nevoso. Una volta all'ingresso abbiamo fatto un passo delicato che a volte può costringerti a voltarti se c'è ghiaccio invece di neve dura.


Morezón. Oblò degli Hoyuelas, Gredos

Già dentro il oblò degli Hoyuelas vediamo i resti di una valanga prodotta dallo spargimento di neve e ghiaccio accumulati sulle pareti. Fortunatamente non ci sono più segni di questo evento e continuiamo per la nostra strada.


Morezón. Oblò degli Hoyuelas, Gredos

Continuiamo a disegnare forti rampe 40/45 gradi e la fatica inizia a fare un'ammaccatura. È tempo di trovare un posto senza rischi e di mangiare qualcosa. La cosa buona che ogni posto che scegliamo ha viste di prima classe sul Almanzor.


Morezón. Oblò degli Hoyuelas, Gredos

Dopo poco meno di un'ora abbiamo lasciato l'oblò alle spalle e abbiamo iniziato a scalare la cresta della montagna alla nostra sinistra verso il Falesia degli Hoyuelas. Un luogo poco frequentato e al quale dobbiamo prestare molta attenzione alle scivolate.


Morezón. Oblò degli Hoyuelas, Gredos

Improvvisamente alcune nuvole si appollaiano sulla cresta impedendo la visibilità per alcuni minuti. Sapendo che stavano passando nuvole, decidemmo di fermarci finché non se ne furono andati. Il vento li muoveva rapidamente e il resto delle nuvole sembrava molto più alto.


Morezón. Oblò degli Hoyuelas, Gredos

Iniziamo a lasciare il Casquerazo e il Coltello da coltello, luoghi che purtroppo hanno reclamato molte vite nella Sierra de Gredos.


Morezón. Oblò degli Hoyuelas, Gredos

Morezón resiste e non è visibile in nessun momento, ma la mappa indica che ce l'abbiamo molto vicino. Siamo già 2200 m di altezza e ci rimangono meno di 200 m in cima.


Morezón. Oblò degli Hoyuelas, Gredos

Finalmente individuiamo il Morezón e le sue due croci. Ci sono alcune persone in cima che godono della migliore vista del circo Gredos. Non ci resta che camminare altri 5 minuti prima di coronarlo. Ancora una volta, sicuramente più di 10, ma è sempre un grande incentivo avere queste viste meravigliose di 2389m alta.


Morezón. Oblò degli Hoyuelas, Gredos

Ora per tornare dobbiamo solo seguire il percorso segnato da pietre miliari che ci porteranno sulla piattaforma. Questo percorso viene utilizzato per scalare il percorso normale e in cui probabilmente troverai alcune persone.

Dati pratici Morezón. La migliore vista panoramica di Gredos

Quando andare

Può essere fatto tutto l'anno, ma quando nevica lo consiglio solo a alpinisti esperti.

Come arrivare

Dalla città di Fori del Biancospino prendiamo la deviazione che indica "Gredos Platform", facilmente visibile poiché proprio accanto c'è una statua con una capra di montagna. Una volta raggiunta la piattaforma lasciamo l'auto per iniziare il percorso.

Cosa indossare

Essendo un percorso invernale, dobbiamo prendere le nostre piccozze, i ramponi e l'elmetto data l'inclinazione di molti punti, oltre ad alcuni passaggi delicati.

Dove dormire

Sulla strada abbiamo 1 rifugio e diverse aree per il bivacco. Questo si chiama Rifugio Elola Si trova nella Laguna Grande e viene salvato.

Il campeggio non è permesso, figuriamoci rifiuti ovunque. Tuttavia, se metti un negozio al crepuscolo e lo raccogli all'alba, di solito non hai problemi.

Quanto costa?

Devi solo accedere al parcheggio della piattaforma (2.5€), che dovremo pagare due volte se andiamo con due auto o ne prendiamo una che abbiamo lasciato dopo aver terminato il percorso.

Ringraziamenti

Grazie al mio amico David per essere il modello nelle foto 🙂

Pin
Send
Share
Send
Send